DISPOSIZIONI URGENTI PER LE IMPRESE AGRICOLE, DELLA PESCA E DELL’ACQUACOLTURA, NONCHÉ PER LE IMPRESE DI INTERESSE STRATEGICO NAZIONALE

Gentili Clienti,

l’art. 1, comma 2, del Decreto – Legge 15 maggio 2024, n°63 (consultabile al seguente link) prevede la possibilità di richiedere la sospensione del pagamento della sola quota capitale relativamente ai canoni che hanno scadenze nel 2024.

Rientrano nel presente decreto le imprese agricole, della pesca e  dell’acquacoltura  che, nell’anno 2023, hanno subito una riduzione del volume d’affari, pari almeno  al  20%, rispetto all’anno precedente.

È possibile richiedere tale sospensione, compilando il modulo di autocertificazione scaricabile dal seguente link, che dovrà essere sottoscritto ed allegato alla relativa richiesta online “Moratoria”, nella sezione RICHIESTE ONLINE/NUOVA RICHIESTA.

Per ulteriori informazioni e richieste di chiarimento potete rivolgervi al nostro Servizio Clienti al numero 02.67.333.333.

Ci è gradita l’occasione per salutarvi cordialmente.

ORDINANZA DEL CAPO DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE N. 992 DELL’8 MAGGIO 2023:

primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza dello stato di emergenza, dichiarato per dodici mesi con delibera del Consiglio dei Ministri del 4 maggio 2023, connesso alle avverse condizioni meteorologiche che, a partire dal giorno 1° maggio 2023, hanno colpito il territorio delle Province di Reggio-Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini.

 

Gentili Clienti, in relazione agli eccezionali eventi meteorologici verificatisi a partire dal giorno 1° maggio 2023 nel territorio delle province di Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, desideriamo confermarvi la nostra piena vicinanza e la nostra totale disponibilità, impegnandoci nella nostra missione principale: essere sostegno all’economia reale e all’imprenditoria italiana.

Anche se non espressamente previsto dalla suddetta normativa, Manitou Group Finance si rende disponibile a sospendere il pagamento delle sola quota capitale delle rate dei contratti di leasing o di finanziamento fino al 04/05/2024, con conseguente allungamento del piano originario, ai soggetti direttamente interessati dagli eventi metereologici  di cui sopra, previa autocertificazione del danno subito ai sensi del D.P.R. 445/2000 e successive modificazioni e integrazioni.

I nostri Clienti aventi attività nei comuni indicati nell’ordinanza hanno quindi la possibilità di richiedere entro il 31/08/2023 la predetta sospensione, compilando il modulo di autocertificazione scaricabile dal seguente link, che dovrà essere sottoscritto e allegato alla relativa richiesta online “Moratoria” nell’Area Clienti del sito www.ilmioleasing.it.

Durante il periodo di sospensione saranno comunque dovuti i pagamenti:

  •   degli interessi calcolati al tasso pattuito nel contratto e alle scadenze previste dal piano di ammortamento originario;
  •   degli eventuali servizi assicurativi e di manutenzione di competenza del predetto periodo.

La sospensione determinerà un prolungamento di pari durata del piano di ammortamento originario. Terminata la sospensione il finanziamento riprenderà il regolare ammortamento contrattuale.

Qualora l’allungamento del Piano finanziario comportasse costi aggiuntivi (es: aggiornamento del libretto di circolazione) resta inteso che gli stessi saranno a carico del Cliente.

Nel caso di contratti di Locazione Operativa, sebbene anch’essi non previsti dalla normativa, la Società ha attivato una misura di sostegno c.d. “Moratoria volontaria” che prevede la riduzione temporanea del solo canone fino al 04/05/2024, con contestuale allungamento della durata per un numero di mesi pari a quello di riduzione, fermo restando il pagamento dei servizi accessori come meglio dettagliati nel modulo di richiesta scaricabile dal seguente link.

Anche in questo caso, il modulo dovrà essere sottoscritto e allegato alla relativa richiesta online “Moratoria” nell’Area Clienti del sito www.ilmioleasing.it.

Per ulteriori informazioni e richieste di chiarimento potete rivolgervi al nostro Servizio Clienti al numero 02 67.333.333.

Ci è gradita l’occasione per salutarvi cordialmente.

Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 948 del 30.11.2022: Primi interventi urgenti a seguito degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nel territorio dell’isola di Ischia (NA) a partire dal giorno 26 novembre 2022. 

Gentili Clienti, in relazione agli eccezionali eventi meteorologici verificatisi a partire dal giorno 26 novembre 2022 nel territorio del comune di Ischia, in provincia di Napoli, desideriamo confermarvi la nostra piena vicinanza e la nostra totale disponibilità, impegnandoci nella nostra missione principale: essere sostegno all’economia reale e all’imprenditoria italiana.

Anche se non espressamente previsto dalla suddetta normativa, MGF si rende disponibile a sospendere il pagamento della sola quota capitale delle rate dei contratti di leasing o di finanziamento fino al 27/11/2023, con conseguente allungamento del piano originario, ai soggetti direttamente interessati dagli eventi metereologici di cui sopra, previa autocertificazione del danno subito ai sensi del D.P.R. 445/2000 e successive modificazioni e integrazioni.

I nostri clienti aventi attività nei comuni indicati nell’ordinanza hanno quindi la possibilità di richiedere entro il 31/01/2023 la predetta sospensione, compilando il modulo di autocertificazione scaricabile dal seguente link, che dovrà essere sottoscritto ed allegato alla relativa richiesta on Line “Emergenza nel territorio dell’isola di Ischia” nell’area clienti del sito www.ilmioleasing.it.

Durante il periodo di sospensione saranno comunque dovuti i pagamenti:

  •   degli interessi
  •   degli eventuali servizi assicurativi e di manutenzione

di competenza del predetto periodo.

Qualora l’allungamento del Piano finanziario comportasse costi aggiuntivi (es: aggiornamento libretto di circolazione) resta inteso che gli stessi saranno a carico del cliente.

Per ulteriori informazioni e richieste di chiarimento potete rivolgervi al nostro Servizio Clienti al numero 02 67.333.333.

Ci è gradita l’occasione per salutarvi cordialmente.

Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 922 del 17/09/2022: dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nel giorno 15 settembre 2022 in  parte del territorio del Province di Ancona e Pesaro-Urbino. 

Gentili Clienti,

in relazione agli eventi alluvionali che nel giorno 15 settembre 2022 hanno colpito parte del territorio delle Province Ancona e Pesaro-Urbino, desideriamo confermarvi la nostra piena vicinanza e la nostra totale disponibilità, impegnandoci nella nostra missione principale: essere sostegno all’economia reale e all’imprenditoria italiana.

Anche se non espressamente previsto dalla suddetta normativa, MGF si rende  disponibile a sospendere il pagamento delle sola quota capitale delle rate dei contratti di leasing o di finanziamento fino al 30/09/2023, con conseguente allungamento del piano originario, ai soggetti direttamente interessati dagli eventi metereologici  di cui sopra, previa autocertificazione del danno subito ai sensi del D.P.R. 445/2000 e successive modificazioni e integrazioni.

I nostri clienti aventi attività nei comuni indicati nell’ordinanza hanno quindi la possibilità di richiedere entro il 17/12/2022 la predetta sospensione, compilando il modulo di autocertificazione scaricabile dal seguente link, che dovrà essere sottoscritto ed allegato alla relativa richiesta online “ Alluvione Marche” nell’area clienti del sito www.ilmioleasing.it.

Durante il periodo di sospensione saranno comunque dovuti i pagamenti:

  •  degli interessi
  •  degli eventuali servizi assicurativi e di manutenzione

di competenza del predetto periodo.

Qualora l’allungamento del Piano finanziario comportasse costi aggiuntivi (es: aggiornamento libretto di circolazione) resta inteso che gli stessi saranno a carico del cliente.

Per ulteriori informazioni e richieste di chiarimento potete rivolgervi al nostro Servizio Clienti al numero 02 67.333.333.

Ci è gradita l’occasione per salutarvi cordialmente.

Gentili Clienti,

com’è noto, il D.L. “Sostegni Bis” prevede la possibilità, per le Imprese che ancora godono della cosiddetta moratoria “Cura Italia”, di prorogare ulteriormente la sospensione dei pagamenti fino al 31 dicembre 2021.

La nuova proroga:

  • è rivolta solo ai clienti per i quali la moratoria è ancora in essere;
  • opera solo SU RICHIESTA, da inviarsi entro e non oltre il termine del 15 giugno 2021; preferibilmente tramite adesione nella sezione dedicata del portale www.ilmioleasing.it.
  • è riferita esclusivamente alla quota capitale, pertanto tutti gli altri oneri (interessi, eventuali costi assicurativi, easy pack, manutenzione…) dovranno essere corrisposti anche nell’eventuale periodo di sospensione.

Le caratteristiche della nuova proroga – limitata alla sola quota capitale – comportano pertanto, in ogni caso, dal 1° luglio, la ripresa dei pagamenti ed è quindi necessario verificare con la propria Banca che il mandato SEPA sia attivo, al fine di evitare insoluti tecnici e la possibile classificazione a “default” imposta dalle nuove norme.

Sottolineiamo infatti che:

  • Per chi NON aderirà alla proroga, dal 1° luglio p.v. riprenderà la fatturazione dei canoni, il cui importo comprenderà anche la quota interessi e tutti gli oneri accessori (per esempio: assicurazione) dovuti e maturati durante il periodo di sospensione e non corrisposti, come da scadenziario inviato e disponibile su ilmioleasing.it.
    Ricordiamo l’importanza di rispettare puntualmente le scadenze dei pagamenti pattuite con l’ultima modifica finanziaria. In base alle nuove regole Europee sulla classificazione dei pagamenti, infatti, la presenza di ritardi nei pagamenti rispetto alle date stabilite per oltre 90 giorni consecutivi può comportare, in automatico, la classificazione di “default”, con possibili conseguenze negative sull’ammissibilità al credito.
  • Per chi sceglie di aderire, riprenderà comunque la fatturazione della quota interessi e degli oneri accessori, che non sono compresi nel nuovo provvedimento.
    Al riguardo, segnaliamo che, in caso di adesione alla proroga, la posizione potrebbe venire classificata come Forborne e, quindi, soggetta ad un monitoraggio continuo. In questo caso, la classificazione a default segue regole ancora più stringenti in caso di inadempimento e si verifica decorsi 30 giorni dalla data del primo pagamento dovuto dalla fine della misura, con possibili conseguenze negative sull’ammissibilità al credito.

Infine, ferme restando le scadenze dei pagamenti, rendiamo noto che, per motivi tecnici legati alla gestione della proroga e alla necessità di predisporre nuovi piani finanziari, l’emissione delle fatture a partire dal mese di luglio e i relativi addebiti del canone potrebbero avvenire con un lieve ritardo.

 

Ci è gradita l’occasione per salutarvi cordialmente

 

Milano, maggio 2021

Gentili clienti,

A partire dal 1° gennaio 2021 entrano in vigore le nuove norme Europee per la classificazione dei clienti inadempienti (default).
Tali norme, con lo scopo di armonizzare la regolamentazione tra i diversi paesi dell’Unione Europea, applicano criteri più restrittivi rispetto a quelli finora adottati.

I principali cambiamenti introdotti prevedono la classificazione a default di un cliente, in presenza di arretrato superiore all’1% dell’esposizione complessiva del cliente per più di 90 giorni e:

  • di importo superiore a € 100 per i Professionisti e le Piccole e Medie Imprese
  • di importo superiore a € 500 per le Grandi Imprese.

 La classificazione decade trascorsi 90 giorni dalla regolarizzazione degli arretrati e in assenza di nuovi insoluti o altri eventi pregiudizievoli.

 Il rispetto delle scadenze di pagamento previste dal contratto e dal piano di rimborso del debito è fondamentale per non essere classificati a default e, conseguentemente, per evitare di incontrare difficoltà nel ricorso al credito.

 Qualora desideriate approfondire la conoscenza della normativa “classificazione delle controparti inadempienti – default” cliccate qui.

 

Ci è gradita l’occasione per salutarvi cordialmente.

 Milano, gennaio 2021